La vittoria con il Verona e il grande esordio dei nuovi acquisti non sposta gli obbiettivi

Massimiliano Allegri, ha affermato a Dazn, dopo il 2-0 contro il Verona della Juve, che lo scudetto riguarda le squadre davanti, ovvero Inter, Milan e Napoli. La squadra dovrà fare un passo alla volta. Ora nel mirino hanno la semifinale di Coppa Italia ed un piazzamento per la Champions, e per questo servono 80 punti. L’obbiettivo è lo stesso per la squadra della Juve. Se hai un’attività e vorresti promuoverla, ecco perché è importante fare pubblicità con Facebook.

Era importante vincere

La società è stata molto brava e c’era davvero un grande entusiasmo per l’arrivo dei due nuovi giocatori. Questo è un bel segnale. Contro il Verona è stata una partita tosta. Loro hanno approciato nel modo giusto. Le tre squadre davanti hanno lavorato bene. C’è stata disponibilità da parte di tutti. C’è stata qualità, hanno avuto occasioni. Il tecnico è contento delle prestazioni dei giocatori, ma il cammino è ancora lungo. Oggi era importante vincere, anche perché con l’arrivo dei due nuovi giocatori c’era entusiasmo: non vincere questa partita sarebbe stato davvero un peccato, e meno male le cose sono andate diversamente.

Ti piace scommettere? Sul sito di https://www.scommesse22.com/ trovi scommesse live e bonus benvenuto

Il grande lavoro di tutti i giocatori

Questa sera serviva molta tecnica. Una grande tecnica davanti sia in fase offensiva che in fase difensiva. Paulo Dybala ha eseguito una grande partita anche dal punto di vista del sacrificio, oltre all’assist per Vlahovic. Stessa cosa vale per Morata, che ha fatto l’assist per Zakaria e Arthur, protagonista di una partita importante. Giovedì c’è la Coppa Italia e tutta la squadra vuole andare in semifinale, poi domenica ci sarà il confronto diretto con l’Atalanta, a Bergamo.

Le parole del tecnico Allegri

Tra presenti e assenti, sta sera fuori c’era Cuadrado. Ma Allegri sa che serviranno tutti quanti da qui a fine stagione. A questo proposito, il tecnico ha dichiarato che dovranno essere bravi ad andare avanti il più possibile in Champions e Coppa Italia, così ci saranno più partite e giocheranno tutti. Cuadrado ora ha necessità di recuperare perché ha giocato tanto. E riguardo Vlahovic, per lui si tratta di un giocatore che durante la lotta si esalta, però dovrebbe essere più bravo a smarcarsi sul destro. Non ha ancora grande esperienza. Per quanto riguarda un confronto tra Mautidi e Zakaria, il primo giocatore era senz’altro più aggressivo. Zakaria ha fatto bene l’interno, si è buttato bene. Per avere maggiori possibilità di vincere le partite, la cosa più importante è che stiano tutti quanti bene. Morata e Dybala hanno fatto altrettanto un’ottima partita. Ci sono sempre stati quando c’era da aiutare la squadra. È normale che sia così. Soprattutto Dybala, nella seconda parte di stagione, rappresenterà un valore aggiunto. La Juve, è andata al Verona dopo aver perso con il Sassuolo: sono cambiati, prima erano lenti. Ora stanno tutti migliorando riguardo il piano di gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.