Diego Armando Maradona, il pipedeoro, si spense un anno e un mese fa. Lo scorso natale, il mondo sportivo piange il primo mese e il primo Natale senza Diego. Le notizie tra calcio e attualità si concentravano anche su cronache giudiziarie, legali, burocratiche anche sconvolgenti.

Si indagava sull’ora precisa della morte del calciatore, sull’eredità, sul ruolo dei medici e degli infermieri che avevano in cura l’ex calciatore e allenatore. A ricordarci quei giorni terribili, la morte di Hugo Maradona, il fratello, che lascia la sua famiglia e anche i suoi tifosi a 52 anni e per cause cardiache. Anche lui, è stato sia calciatore che allenatore, una lunga carriera che affianca quella del noto Diego Armando Maradona.

Il racconto

La morte di Hugo Maradona è avvenuta in casa, alle ore 11.50 per arresto cardiaco. Hugo viveva a Monte Procida, zona Flegrea, in provincia di Napoli. A 52 anni, è stato raggiunto nella sua abitazione dai sanitari del 118, hanno registrato il suo decesso.

Cordoglio del Napoli

Il Napoli, impegnato nella preparazione contro la Juventus nella prossima partita del 6 gennaio, difende la memoria storica di squadra che comprende anche e soprattutto la figura di Maradona, sia di Diego che di Hugo. Il club, raggiunto questa mattina dalla tragica notizia si è stretto attorno al dolore della famiglia. Cordoglio da parte del Presidente Aurelio De Laurentiis, e del vice Presidente Edoardo De Laurentiit, dei dirigenti, dello staff tecnico e della squadra.

Ultime notizie di attualità su Hugo Maradona

Si apprende da Fanpage che Hugo Maradona è stato soccorso dal 118 di Pozzuoli, l’ex allenatore si sarebbe sottoposto a breve ad alcuni accertamenti cardiaci. La crisi cardiaca ultima non ha reso possibile quanto scritto. Hugo era pronto ad entrare in politica, come si legge dai giornali, nei giorni scorsi si era parlato di una possibile candidatura all’interno del consiglio comunale di Napoli.

Da calciatore ad allenatore

Diego Armando Maradona proviene da una famiglia numerosa, i due fratelli calciatori sono Raul detto Lalo e Hugo Hernàn detto El Turco (scheda transfermarkt). Nacque a Lanus il 9 maggio nel 1969, fino al 1999 ha giocato nel ruolo di centrocampista. Dal 1999 fino al 2018 è stato allenatore. Le squadre dove ha giocato e allenato i Maradona sono quotate nei siti scommesse online e la famiglia Maradona ispira anche i produttori di giochi da casinò online da conoscere visitando questo sito web.

Hugo Maradona ha giocato nei campionati di Giappone, Italia, spagna, Austria e Argentina, ha giocato in Cina nei mondiali come Under 16. Numerose le squadre dove ha giocato e dove si è allenato. Le giovanili le gioca nell’Argentinos Juniors, 1985 – 1986. Con questa squadra entra nei campionati professionistici di club. Nel 1987 entra nel Napoli che lo presterà all’Ascoli per un anno. Nel 1988 viene ceduto da Rayo Vallecano dove gioca 58 partite e farà tre reti. Passerà poi al Rapid Vienna, al Deportivo Italia (5 reti e 33 presenze), sarà ceduto all’Ascoli dal 1992 al 1994 (60 presenze e 7 reti). Giocherà poi con Avispa Fukuoka e Consadole Sapporo (10 reti totali in quattro anni e più di 50 presenze). La prima squadra da allenatore è il P.R Islanders nel 2004, poi Boys Quarto, Mariano Keller e ultimo club, Real Parete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *