Variazioni nel calendario 2021 per i campionati più importanti nel Mondo. Non verranno disputati ne la Formula 1 ne il Motomondiale a Melbourne e Phillip Island. Per il motorsport ci sono degli aggiornamenti molto importanti.

D’accordo con il Victoria State Government vengono cancellate le gare per i GP in Australia per i problemi logistici e le restrizioni sugli spostamenti. Niente Melbourne per la F1 e la MotoGP deve rinunciare al tracciato spettacolare di Phillip Island.

Per entrambi i campionati ci sono ancora molte gare da disputare e in ognuna c’è sempre la possibilità di stravolgimenti a podio. Se siete amanti di questi sport e vi piace scommettere il sito https://www.22bet.co.com/ fa proprio al caso vostro.

Cambiamento del programma per la stagione

Dal 19 al 21 novembre si doveva correre la F1 a Melbourne, gara prevista tra il Gran Premio del Brasile prima e l’Arabia Saudita poi. C’è stata la cancellazione del GP a Singapore sostituito dalla Turchia ed ora si unisce agli esclusi l’Australia.

I round del 2021 dovevano essere 23 quindi ora c’è bisogno di trovare un circuito in sostituzione per mantenere tutte le gare in programma.

MotoGP variazione e ripresa allenamenti

Stesso problema lo si ha per la MotoGP che deve rinunciare alla pista più incredibile del calendario. La gara si doveva disputare il 22-24 ottobre ma c’è già una soluzione da Dorna. Sepang viene anticipato e corso al posto di Phillip Island e i primi di novembre verrà replicata la gara di Portimao.

Finite le vacanze ecco che i piloti, in attesa dell’8 agosto in Austria, in sella alle moto in una sessione privata sulla pista catalana. Siamo sul tracciato di Montmelò e casco in testa sopra alle moto i piloti riprendono il contatto con la pista.

In pista con sessione privata di prove

I piloti sono in sella alle moto stradali e non ai prototipi che vengono utilizzati nelle gare del mondiale. Sulla Suzuki Gsx-R1000R in pista Alex Rins che in questa stagione sta correndo al di sotto delle aspettative. Non lo abbiamo mai visto a podio ed è stato protagonista di molte cadute in gara.

In sella alla Yamaha Yzf-R1M c’è Maverick Vinales che a fine anno abbandonerà la Casa di Iwata. Nel mondiale si trova in sesta posizione ed ha ottenuto due volte il podio. Una vittoria e un secondo posto. Jack Miller prova con la Ducati Panigale V4S, una moto molto simile a quella del MotoGP.

Quando verrà ripreso il mondiale il pilota è uno dei più attesi in quanto la pista a lui è molto adatta. Sempre una stradale per Pol Espargaro l’Honda Cbr1000RR-R. Torna al lavoro per migliorare la sua posizione perché quest’anno non è mai riuscito a rientrare nei primi sette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *