Il mondo del web riserva delle sorprese veramente uniche. Provate a pensare, ad esempio, ai principali trend che si stanno affermando al giorno d’oggi. Su tutti, quello del poker e dell’azzardo online, con le piattaforme sul web che stanno spopolando e permettono di vivere le stesse emozioni di chi va in un casino italiano reale. Nel campo delle vendite online, Amazon è indiscutibilmente il numero uno, eppure non smette mai di andare alla ricerca di nuove strategie per poter ampliare il più possibile il suo giro d’affari.

La grande novità che è stata lanciata da Amazon è la prima capsule fashion del colosso americano. Un prodotto che è stato messo a disposizione della clientela unicamente per 30 ore, frutto della collaborazione con la blogger Paola Alberdi. Si tratta semplicemente della prima tappa di un percorso molto lungo di collaborazioni con vari influencer che apporranno la propria firma su numerose capsule fashion. Il mondo dell’e-commerce, per sua natura, è sempre ben predisposto ai cambiamenti, anche nel caso in cui questi ultimi siano davvero rivoluzionari. Questa volta è Amazon a dare una bella accelerata, visto che ha presentato una nuovissima collezione fashion, completamente autoprodotta, co-disegnata insieme alla ben nota blogger di Blank Itinerary, ovvero Paola Alberdi.

La collaborazione con la blogger Paola Alberdi

Questa nuovissima capsule collection porta in primo piano proprio il volto della blogger, che ha provveduto a co-disegnarla insieme ad Amazon. La collezione fashion è stata proposta in un’edizione tipicamente limitata ed è stata chiamata The Drop. Una linea che trae ispirazioni da un gran numero di stili tipicamente street: la notizia principale è che anche le prossime capsule che verranno proposte al grande pubblico verranno co-disegnate (o comunque ci sarà il loro zampino in qualche modo) da parte dei vari influencer che collaboreranno al progetto. Come è stato ampiamente sottolineato da parte di Who What Wear, Amazon ha già diffuso i nomi dei protagonisti delle collaborazioni. Si tratta di Emi Suzuki, Patricia Bright, Leonie Hanne e Sierra Furtado.

La prima capsule fashion nel dettaglio

Questa prima proposta è molto limitata, dal momento che si compone unicamente di 13 pezzi e non è riservata solamente a chi ha un conto in banca ultra-milionario. Infatti, non c’è un solo capo di abbigliamento che supera i 60 dollari (53 euro al cambio attuale). Dal punto di vista prettamente stilistico, questa collezione è decisamente sobria e minimale, spaziando su diversi stili. I blazer, ad esempio, portano un tocco di freschezza davvero notevole, ricchi di colori e particolarmente adatti alla stagione estiva: si punta molto sulla nuance pastello e su tessuti particolarmente leggeri, l’ideale per le alte temperature di questo periodo. Ben rappresentati anche gli stili glam e urban, visto che il gilet presente nella collezione li esprime molto bene, caratterizzato da una colorazione chiara e realizzato in un tessuto molto morbido e fresco come il lino. Camicie, bluse e maglie, invece, puntano forte su scollature a portafoglio, nonché su tessuti piuttosto chic e lucidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *