I colori sono importanti per l’arte, per la moda, per l’architettura e per la psicologia. Infatti, ai colori sono associati tantissimi significati, emozioni e reazioni emotive.

Per capire il motivo, è importante però comprendere il loro significato o uso contestualizzato nel tempo. Pensiamo ad esempio al nero, che per molti è un colore tetro e per altri è elegante e intenso, è il colore del lutto in tanti contesti, era il colore della nobiltà e dell’eleganza signorile in alcuni secoli e contesti.

Il rosso è un colore che evoca potenza e passionalità, personalità e regalità, è infatti il colore dei re e dei principi, sia che vanno in guerra o che devono dimostrare grandezza davanti al popolo. Ci sono colori che sono stati scoperti nel tempo, non esistevano prima. Anche il bianco così come lo conosciamo adesso, perfettamente riprodotto con la chimica e tinture avanzate, nell’antichità a livello artistico e tessile non si riusciva mai a riprodurre al 100%, veniva sempre un po’ sfocato o “sporco” a tonalità più scura o più chiara.

Perché un colore nel tempo non ha sempre lo stesso significato?

La conoscenza tecnica dei colori nella storia è importante, perché se oggi associamo al beige un’emozione triste o allegra può essere riflesso del nostro tempo, dell’abitudine a questa tonalità, all’uso che ne facciamo tra moda, architettura e oggetti di consumo. Se il beige non esisteva nel passato o non era conosciuto è impossibile dargli un significato nella storia e analizzarne la sua evoluzione.

Tuttavia, gli psicologi e i neuroscienziati non guardano di certo il progresso storico, ovvero, lo considerano ma entrano all’interno del cervello e dell’occhio per capire che impulsi ch vengono attivati e perché comportano poi determinate scelte o comportamenti. In rete e nelle librerie, online e non online, si trovano davvero tantissimi studi e libri scientifici dedicati all’argomento.

L’utilizzo dei colori nel web

Anche i Web designer, gli architetti dell’informazione e della grafica, i marketer hanno imparato a studiare e applicare i colori considerando psicologia e tendenze.

Il blu di Facebook è l’esempio più famoso, questo colore così profondo e così accogliente non è stato creato a caso. Potremmo citare tantissimi altri esempi, ad esempio Amazon, con una struttura che invita l’attenzione ai link più importanti, a prodotti che davvero possono essere utili.

Un gioco di algoritmi, dati registrati e grafica accattivante ben studiata, producono l’effetto di una navigazione che porta sempre il cliente a quello che cerca e anche all’acquisto nella maggior parte dei casi.

Ecco un esempio di sito web dove il colore vince di sicuro

Ci sono poi dei siti web che senza colori non potrebbero proprio esistere, ovvero non raggiungerebbero il risultato sperato: di attrarre il visitatore e farlo rimanere.

Pensate, ad esempio, ad un portale di videogiochi online che deve puntare tutto sui colori, sulla grafica, su titoli lampeggianti e accesi ma soprattutto su disegni e personaggi.

Il visitatore deve sentirsi anche nella semplice lettura e consultazione dei giochi, parte di qualcosa di divertente, anche prima di entrare nel gioco deve sentirsi già nel gioco o parte di un avventura.

È proprio quello che fa https://www.wazamba.it/ un casinò online che sfrutta un tema avventuroso e una grafica eccezionale in movimento per attirare nuovi clienti e rendere l’esperienza del gioco veramente eccezionale.

Wazamba è un casinò con licenza regolare rilasciata dallo stato di Curacao. L’utente che decide di iscriversi sceglierà un proprio avatar, diventa così non un semplice giocatore ma un personaggio che diventa ricco, vince o partecipa ai tornei, alle promozione ed entra in un negozio interno fatto di giri gratis, bonus, maschere da barattare con altri giocatori. Insomma, un casinò online piacevole da vivere dove, tra l’altro, si trovano le migliori slot e giochi live prodotti nel settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *