La versione più potente della prima elettrica Porsche debutterà nel nuovo ruolo di safety car il 28 e il 29 gennaio sul circuito di Diriyah

La presenza di Porsche nel campionato di Formula E non si limiterà soltanto alla competizione sportiva. Il marchio ha assunto l’onere di schierare in caso di necessità la safety car, ruolo che sarà assunto dalla berlina elettrica Taycan; il debutto sarà il 28 ed il 29 gennaio, per l’occasione del primo gran premio sul circuito di Diriyah, in Arabia Saudita. La versione scelta per il compito di safety car è la Turbo S: al vertice dell’offerta per contenuti e soprattutto prestazioni, necessarie per tenersi alle spalle le monoposto da corsa. Tale incarico conferma quanto Porsche stia utilizzando importanti risorse per comunicare in modo efficace la propria strategia di elettrificazione, tanto nel motorsport quanto nella gamma prodotto.

Se scommetti online, visita il sito di https://www.powbet.info/

La potenza della safety car

La Taycan Safety car, rispetto alla versione di serie, è stata adeguatamente equipaggiata con accessori utili a soddisfare la mansione. E per l’occasione si tinge con una speciale livrea comporta da tutti i colori delle undici scuderie della competizione, oltre ai colori della Fia e della Fe. Il veicolo è caratterizzato dal numero ventidue che simboleggia il numero dei piloti al via sulla griglia di partenza; non è stata modificata l’unita di potenza: i due motori elettrici erogano fino a 761 Cv e 1.050 Nm di coppia massima. Ha un accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, raggiungendo i 260 km/h di velocità massima. Queste condizioni permettono al veivolo di essere una della auto elettriche maggiormente veloci e brillanti oggi disponibili. Tutte qualità che sicuramente torneranno utili quando in pista si troverà a dover guidare lo schieramento di monoposto pronte a darsi battaglia tra i cordoli. Se vorresti trascorrere una vacanza in Salento, ecco le attività che potresti fare.

Le caratteristiche principali della safety car

La Porsche Taycan Turbo S è la nuova safety car di Formula E. Qualche modifica all’interno e alll’esterno, ma non al motore. È tempo di cambiare, soprattutto ora che le vetture completamente elettriche possono effettuare parecchi giri ad alte prestazioni, senza preoccupazioni per l’autonomia. Dopo una breve parentesi della Mini Eletric, il suolo di safety car sarà della Porsche Taycan Turbo S, prima elettrica della Porsche che, alla base del successo, continua a proporre versioni, come l’ultima Sport Turismo. Una scelta sicuramente azzeccata e anche facile se vogliamo, perché non è stata necessaria alcuna modifica al powertrain. La versione usata come safety car ha una potenza di 560 kW ed una batteria da 93,4 kWh; ottima anche l’accelerazione, aiutata dal sistema launch control e dal motore posteriore. La livrea presenta tutti i colori dei team in gara e qualche modifica funzionale. All’esterno trova spazio sul tetto l’array con le luci di segnalazione, controllate dall’apposito pannellino aggiunto alla console centrale. Qualche cambiamento interno come roll bar ed estintore. Completa il tutto un sistema di comunicazione avanzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.